Il Notiziario della Proloco e Canne della Battaglia

 

MA CHE ..... DI ORTO BOTANICO E' QUESTO?

(7 luglio 2011)

 

 


Una renderizzazione del progetto


Il muro di Berlino


La grande Muraglia cinese


Il supercarcere di Trani



Nessuno ha capito e saputo dell'orto botanico a Barletta, eppure il sito è disponibile dal lontano 1970.

Sono passati circa 40 anni che questo sito semi-centrale avrebbe dovuto dare una svolta alla nuova città di Barletta, grazie al nascente orto botanico sul terreno di quella che era prima la vecchia distilleria.

A noi sembra di assistere alla costruzione del nuovo muro di Berlino. Quello che dovrebbe essere un polmone di ossigeno in più per la nostra città e un punto di relax per famiglie intere, parlo di anziani e bambini, invece hanno realizzato un recinto di isolamento, molto peggio della recensione del supercarcere di Trani.

Tutto si presenta al contrario di come sarebbero dovute essere realizzate le opere, è vergognoso vedere una struttura realizzata ex-novo in quella maniera, a dir poco da persone incompetenti.

Chiunque si è accorto della bruttura realizzata, anche in questa occasione nessuno si è accorto in corsa che quella "muraglia" era davvero uno sgorbio, un aborto vero e proprio.

Ma chi ha dato l'autorizzazione a procedere per la realizzazione del progetto di questo scempio?

Ovvio che io mi riferisco al muro esterno di cinta, per ora non abbiamo niente da dire sulla realizzazione dell''orto botanico interno che non abbiamo ancora visitato e ne ignoro la qualità.

Secondo noi, nessuno ha seguito accuratamente detti lavori, ma tutti gli incompetenti addetti sono sempre stati ugualmente retribuiti durante la realizzazione del medesimo.

Vogliamo capire se il responsabile dell'ufficio tecnico, quando ha dato il parere positivo all'approvazione del progetto di questo muro di Berlino (come è stato ribattezzato dalla popolazione) a cosa stava pensando. Ma a parte tutto vi sembra giusto che tutti i quattrini per realizzare le opere a Barletta vengono sperperati solo per creare aborti? Vedi il cavalca ferrovia di via Canosa/imbriani, vedi i rondò, vedi le piste ciclabili che hanno rovinato la percorribilità delle strade.  Ora questa muraglia che copre la visuale alla gente, che ha ristretto il marciapiede ed anche la strada, è davvero una cosa "brutta". Ma nel XXI secolo possiamo assistere a queste porcherie!!?!!?!?! Con le nuove tecniche, le nuove tecnologie il mondo va avanti, mentre a causa di questi nostri tecnici che dovrebbero curare l'urbanistica e l'edilizia di Barletta, andiamo sempre più indietro... sono sempre stati sordomuti. Il motivo? E' sicuramente politico!!!!

 


commenta

Presidente della Proloco Barletta
e Canne della Battaglia
Gino Vitrani

torna al notiziario